Cessione del quinto

Cessione del quinto

Scritto da Redazione

Per accedere a questo strumento di richiesta prestiti non c’è bisogno di richieste particolari e non è richiesto di fornire garanzie, l’unica garanzia necessaria è la permanenza del posto di lavoro visto che la cessione del quinto va da un minimo di due anni ad un massimo di dieci anni.

Molte volte si fa ricorso alla cessione del quinto dello stipendio per motivi inerenti disguidi finanziari. Il CQS è un prestito veloce e consente alle finanziarie o altri istituti di lavorare la pratica di richiesta in tempi molto veloci data la natura della cessione quinto stipendio per dipendenti pubblici.

La rata di finanziamento può arrivare al massimo a 1/5 dello stipendio e solo nel caso della cessione del quinto con delega è possibile superare tale limite.

La cessione del quinto gode di un tasso di interesse molto basso visto che la banca o la finanziaria che concede il finanziamento ha molte garanzie di essere risarcita, visto che la rata viene presa dallo stipendio e che in caso di fine del rapporto di lavoro verrà presa la liquidazione del lavoratore maturata nel tempo.

Vantaggi cessione del quinto:

  • è concesso il rinnovo entro il termine di scadenza
  • la compagnia assicurativa salda completamente il finanziamento in caso di morte o invalidità permanente.
  • il pagamento delle rate che avviene in automatico prelevando la somma dallo stipendio/pensione senza pericolo di saltarne una ed essere segnalati come cattivi pagatori.
  • non devi dare spiegazioni del perchè richiedi il finanziamento.
  • il tasso di interesse è molto basso visto le garanzie che ci sono in questo tipo di finanziamento dove le rate vengono scalate dallo stipendio/pensione.
  • con una rata modesta rateizzi un rimborso in 10 anni.


Svantaggi cessione del quinto:

  • per la cessione del quinto dello stipendio deve essere coinvolto il datore di lavoro mentre per la pensione si deve fare richiesta all’ente pensionistico.
  • attenzione alla parola – capestro – in caso di estinzione anticipata del finanziamento.
  • fare bene i conti con le possibilità del proprio stipendio per non rendere le cose piu’ difficili e magari fare riferimento al servizio di assistenza debitori di una associazione consumatori.
  • in caso di cessazione del lavoro verrà preso il Tfr per estinguere il debito complessivo residuo.

Fate sempre piu’ preventivi on-line prima di decidere per rendervi conto delle varie differenze tra i vari operatori del settore.

Sull'autore

Redazione

Lascia un commento